Capitolo 16

La nevicata durò intensa per una settimana con la coltre nevosa che aveva assunto una bella consistenza con grossi cumuli complice il vento, che aveva spirato forte e gagliardo. Ferrara era paralizzata, le strade impraticabili, per non parlare del contado…

Capitolo 15

Giacomo era ancora confuso e allo stesso tempo eccitato per l’avventura notturna della quale non ricordava nulla o solo qualche brandello piuttosto sbiadito. Anche il risveglio era stato sulla falsariga della notte. Quello di cui aveva certezza erano una donna…

Capitolo 14

Laura Dianti lavorava alacremente ma continuava a rimuginare quanto aveva ascoltato dalla madre. Era una ragazza giovane ma aveva ben chiaro quello che voleva. Assecondare le voglie del Duca senza opporre resistena non erano questi gli obiettivi in cima alla…

Capitolo 13

Alfonso si aggirava inquieto nei suoi appartamenti. Fuori fioccava con grande intensità e tutto quello che vedeva attraverso le finestre era bianco. Il giardino ducale aveva assunto un aspetto allegro. Non certamente era così il suo umore. Chiamò il cameriere…

A Gigliola

Non ci sono parole, non ci sono verbi per quello che vorrei dirti. Difficile e parlare, ancora più difficile è esprimere quel che penso di te. Le parole escono veloci come l’acqua impetuosa del fiume ma non riesco a trasmettere…

Capitolo 12

Le prime luci dell’alba accolsero Laura con un cielo imbronciato che preannunciava neve. La ragazza rimase al caldo sotto le coperte, ripensando al sogno della notte. C’era qualcosa di strano che la turbava, perché raramente aveva visioni oniriche così ricche…