Vento Rosso di Giuliana Argenio

Vento Rosso di Giuliana Argenio

 
Seguendo le indicazioni di una carissima amica ho comprato e letto “Vento Rosso” di Giuliana Argenio
(
http://argeniogiuliana.splinder.com/   http://parolaailettori.splinder.com/  http://www.ilfiloonline.it/autori/2007/argenio.asp ).
Conoscendo bene la grande sensibilità letteraria ed umana di lei non ho mai avuto dubbi sulla bontà del racconto, ma questa certezza è stata rafforzata dalla lettura del libro.
La struttura narrativa apparentemente slegata sotto forma di flashback  ma intimamente connessa ed organizzata va assaporata, centellinata frase dopo frase, parola dopo parola, virgola dopo virgola.
Di norma quando un libro mi piace, lo divoro in un attimo, non smettendo di leggerlo fintantoché non arrivo all’ultima pagina bianca. Ho letto questo libro, invece, con calma scorrendo pensieri e punteggiatura, ritornando sui miei passi per rileggere emozioni ed immagini.
Ho compiuto esattamente lo stesso percorso che faccio quando entrato in un museo osservo i quadri appesi alla parete oppure ammirando gli interni sontuosi di una chiesa.
E’ una delicata storia d’amore dove i due protagonisti Mauro, il poeta fingitore, ed Emma, la donna delusa dalla proprio esistenza, non si parlano di passioni, ma trasmettono silenziose sensazioni amorose col gesto, col pensiero.
Sono personaggi appena abbozzati, ma completi, dove il lettore li deve perfezionare e plasmare con la propria immaginazione per farli propri.
In numerosi punti la narrazione assume una liricità da trasformarsi in poesia.
Indubbiamente sono stati 15€ spesi bene, perché mi hanno lasciato internamente una sensazione  di dolci emozioni, mentre la mente si cullava nelle splendide immagini descritte del libro.

0

12 thoughts on “Vento Rosso di Giuliana Argenio

  1. Sono arrivata sino a te attraverso la segnalazione di Rosalba e questo post mi lascia letteralmente basita. Vedi…il libro sta andando in ristampa e questo lo devo a lettori come te. Persone che decidono di acquistare il libro di una sconosciuta che vive per scrivere e non scrive per vivere, perchè purtroppo morirei di fame per i proventi di così poche copie. Non posso che ringraziarti dal profondo del cuore per aver colto il volo di quanto volevo esprimere attraverso la trama. L’ossatura del romanzo contiene una parte autobiografica condita con una parte di fantasia ma, sento che l’hai saputa scindere perfettamente e allora significa che qualcosa di me rimane. Grazie davvero. La recensione è di tutto spessore. Un abbraccio virtuale. Jul

    0
  2. Cara Jul,
    avevo intuito che qualcosa della trama ti riguardasse da vicino, specialmente la parte finale, che ritenevo molto simile alle descrizioni allegate alla tua biografia.
    Quello che ho scritto è quello ho percepito durante la lettura.
    Il racconto l’ho trovato veramente bello.
    Contraccambio ‘abbraccio virtuale
    GP

    0
  3. Bear, eh, Giuliana è superlativa… il libro ancora non l’ho iniziato, pur essendo in mio possesso, ma dopo la recensione di Rosalba e adesso la tua, la curiosità cresce a dismisura…
    un bacio

    0
  4. Bella recenzione! Conosco il filo e so che sa scegliere bene i suoi autori. Mi sa mi sa che mi fai venire voglia di leggerlo questo libro!

    Buonanotte
    Aurora

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

11 agosto 2010 – passata la mezzanotte

“Ciao!”. Una voce femminile calda arriva alle orecchie di Laura. “Ciao! Sono Laura e tu chi sei?”. “Sara. Abbiamo trovato…

Collina vicino alla città, 10 agosto 2010, mezzanotte

Laura e Luca sdraiati sul prato osservano il cielo nero come la pece perché la luna c’è ma non si…

Spiaggia, 10 agosto 2010, pomeriggio inoltrato – Terza conversazione

Sara legge un nuovo gruppo di sms e ha un groppo alla gola, perché avverte l’immensa tristezza e solitudine di…

Città, 10 agosto 2010, sera

Laura riflette su se stessa e sulla solitudine che prova da quando quel fatidico 2 maggio ha litigato con Alex,…