27 thoughts on “La pazzia

  1. Ho divorato letteralmente le ultime due puntate!
    Molto bella l’idea della leggenda.
    Un genere, questo, che mi pare insolito per te, ma che hai saputo rendere in modo egregio.
    Un abbraccio 🙂

    0
  2. Grazie, Ale per il bel commento.
    Si, è un genere che affronto di rado e mi stupisce che sia stato sviluppato in modo egregio.
    La leggenda è stata un’improvvisata che ho inserito in corsa prendendo spunto da un’osservazione di Dalloways.
    Un abbraccio

    0
  3.   Ho deciso, non passo più da te! Ogni volta che passo per un saluto o per ringraziarti del tuo passaggio da me, mi irretisci con le tue storie… Oltretutto questa era anche lunga! La leggenda, gli occhi rossi infuocati, la morte dell’amante… basta!
    A parte le battute, mi è piaciuta molto e devo dire che mi ha catturato veramente… non sono incline ai complimenti gratuiti. Mi ha realmente entusiasmato… 🙂 Un caro saluto e grazie per gli apprezzamenti!

    0
  4. Grazie Chopy per il passaggio e i complimenti, non so se veramente meritati.
    Beh! le storie devono per forza essere un po’ lunghe per catturare l’attenzione del lettore. Spezzarle in due o più parti non sempre riescono ad essere avvincenti.

    0
  5. Bellissima l’idea della leggenda. Un brivido mi è passato lungo la schiena: diciamo che ho apprezzato molto il fatto di ritrovarmi in pantofole a casa e al caldo, lontano da qualsiasi bosco.
    Una storia che fa riflettere molto e che sensibilizza sul doveroso rispetto della natura.
    Così, per lo meno, l’ho voluto interpretare io.
    Un caro saluto e a presto, ciao!

    0
  6. L’idea della leggenda mi è stata suggerita tra le virgole e caso strano mi sono accorto che nell’insieme ci poteva stare perfettamente. Quindi ho sviluppato il tutto per inserirla in modo coerente.
    In effetti questi tre spezzoni (rimangono al momento tali) si possono interpretare in diverse maniere.
    Sicuramente quella che hai descritto va benissimo.
    Grazie per esserci e leggere le mie piccole cose, ElsinoB.
    Buona domenica.

    0
  7.  Grazie del passaggio… Devo dire che l’Etruria è nata molti secoli prima di Roma e dal 396 a.C. in poi ha iniziato un lento declino, fino alla totale annessione all’Impero Romano avvenuto nell’89 a.C. Come in ogni ciclo storico, ad il declino di una civiltà ne corrisponde l’espansione di un’altra. I consigli e i miglioramenti alla mia scrittura sono sempre bene accetti… Non sono minimamente permaloso e accetto sempre le critiche. Grazie.

    0
  8. Chopy, certo la storia la conoscom ma quello che volevo sottolineare era il contesto delle citazioni che stride con il resto, di fantasia.
    D’altra parte io sono seriamente preoccupato quando ricevo troppe lodi, perché la non critica non mi consente di migliorare.

    0
  9.  Hai perfettamente ragione per ciò che mi hai scritto sul mio testo… Ci sono delle incongruenze di date non indifferenti nonché di cenni storici errati. Merito un bel 4 per non avere studiato correttamente. Con il cuore ti ringrazio.

    0
  10.  L’unico nominato sul mio post sei tu! Non a caso.
    Purtroppo credo che il dado sia tratto, perché lo dovrebbe aver presentato ieri il racconto all’Assessore. Però so che non portava lo scritto, ma lo raccontava a voce perché doveva essere una chiacchierata fra loro. Io e il mio amico sapevamo già che avremmo dovuto rimetterci le mani, ma la storia nel suo insieme andava bene. Solo che va rivista. Adesso, con le tue correzioni, posso scriverlo senza errori.
    P.S. hai ragione quando mi dici che gli elogi non fanno migliorare… proprio per questo ho chiesto di sottolineare gli errori nel mio racconto, altrimenti avrei avuto solo belle parole, ma nessuno mi avrebbe detto quel che mi hai detto tu. Di nuovo grazie e alla prossima.

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

11 agosto 2010 – passata la mezzanotte

“Ciao!”. Una voce femminile calda arriva alle orecchie di Laura. “Ciao! Sono Laura e tu chi sei?”. “Sara. Abbiamo trovato…

Collina vicino alla città, 10 agosto 2010, mezzanotte

Laura e Luca sdraiati sul prato osservano il cielo nero come la pece perché la luna c’è ma non si…

Spiaggia, 10 agosto 2010, pomeriggio inoltrato – Terza conversazione

Sara legge un nuovo gruppo di sms e ha un groppo alla gola, perché avverte l’immensa tristezza e solitudine di…

Città, 10 agosto 2010, sera

Laura riflette su se stessa e sulla solitudine che prova da quando quel fatidico 2 maggio ha litigato con Alex,…