7 thoughts on “Capitolo 2

  1. Mi ero sbagliata: nessuna donna importante nel passato del protagonista. Hai proseguito la sua descrizione, approfondendola, e ora credo di conoscerlo un po’ meglio. Mi intriga sempre di più Marco, e penso che la sua storia sarà molto interessante.
    Poi… conosco abbastanza bene San Vito, perciò non vedo l’ora che il racconto prosegua.
    E’ veramente bello, scorrevole e intrigante!
    Baci.

    0
  2. Ale, mi meti in difficoltà con San Vito.. ma spero di non ricordare male i luoghi..
    Sei veramente molto gentile nel riservarmi tante lodi, che non credo di meritare. Ma i tuoi giudizi sono molto apprezzati.
    Spero di non deludere nel proseguimento.
    Un abbraccio.

    0
  3. Tu dici che questo tuo ultimo racconto è “scomodo”, perché fatichi a terminarlo.
    Ti dirò: a me personalmente, tra i tuoi racconti che ho letto, piace molto. Lo trovo addirittura il più piacevole, quello più vicino alla nostra realtà quotidiana, con le nostre passioni e problematiche. Sbaglio o manca il titolo? A questo punto direi che non può più mancare.
    Attendiamo la terza parte. Sono certa che non ci deluderai. Ciao!

    0
  4. Ho letto i due capitoli d’un fiato e di certo quando si riesce a scatenare la curiosità nel lettore, si è ovviamente riusciti ad interessarlo ed a coinvolgerlo… perciò complimenti caro Bear, ti vai perfezionando sempre di più…
    un abbraccio

    0
  5. ElsinoB, grazie per i molti complimenti, ma preferisco rimanere coi piedi a terra.
    Certo il titolo c’è, ma al momento preferisco tenerlo celato.
    Scritti i primi cinque di getto, il sesto sta languendo in attesa di qualche ispirazione che traduca quello che ho in mente in parole.
    Un abbraccio

    0
  6. Dalloways, il tuo commento mi fa piacere, perché ti ritengo un’acuta osservatrice e un attenta lettrice.
    Dici che sono riuscito a coinvolgere il lettore? E’ qui sta il guaio: riuscire a tenere il ritmo e desta l’attenzione. L’impresa non è facile.
    Dici che miglioro? L’esercizio, le letture, i commenti affinano, ma non sempre è sufficiente.
    Un abbraccio.

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

11 agosto 2010 – passata la mezzanotte

“Ciao!”. Una voce femminile calda arriva alle orecchie di Laura. “Ciao! Sono Laura e tu chi sei?”. “Sara. Abbiamo trovato…

Collina vicino alla città, 10 agosto 2010, mezzanotte

Laura e Luca sdraiati sul prato osservano il cielo nero come la pece perché la luna c’è ma non si…

Spiaggia, 10 agosto 2010, pomeriggio inoltrato – Terza conversazione

Sara legge un nuovo gruppo di sms e ha un groppo alla gola, perché avverte l’immensa tristezza e solitudine di…

Città, 10 agosto 2010, sera

Laura riflette su se stessa e sulla solitudine che prova da quando quel fatidico 2 maggio ha litigato con Alex,…