Buon anno, amici!

credits by Natalia Volodko dreamstime.com

Questa filastrocca la recitavano i ragazzi il giorno di Capodanno. Le ragazze il primo dell’anno dovevano stare ben rintanate in casa e non mostrarsi, perché si diceva che portasse male per i restanti giorni. Insomma erano di malaugurio. Povere bambine!

Esattamente vedere un uomo, come prima persona nell’anno che comincia, è un buon auspicio, mentre la vista di una donna ha il significato opposto.

E non è ancora finita. Molti superstiziosi ritenevano che ricevere gli auguri da parte di una donna portasse male. Quindi era il sesso maschile che doveva augurare il Buon Anno.

Insomma per le donne, bambine, adolescenti, adulte era meglio per ventiquattro ore starsene rinchiuse in casa e non mettere la testa fuori dalla porta per non attirarsi le contumelie dei superstiziosi. Donne e bambine il primo giorno dell’anno nuovo dovevano stare nascoste e in silenzio. Al massimo ricevere gli auguri da parte di uomini e bambini.

Dunque i bambini andavano di casa in casa recitando alla padrona la filastrocca per ricevere dolci o qualche soldo.

Zirudela del bòn’ an

Sgnòra padròna

la méta la pitòna

la méta bèn’ bèn’

chè st’altr’an a turnarén’

turnarén’ con la cari’òla

a pùrtàr via vòstra fi’òla

turnarén’ còl cari’ulòn

a pùrtàr via vòstar nunòn’

Bonàno!

La gu’àrda in’ tla cardén’za

chè la tròva di luvin;

la m’in’ dàga zin’qu’ànta

ch’a m’impinìs la pàn’za,

la m’in’ dàga dusent

ch’a vag via pi’ù cuntént.

Bonàno!

La traduzione in italiano non rende bene quanto la versione dialettale. Ovviamente ha meno musicalità dell’originale e non tutti i lemmi dialettali hanno un significato preciso in italiano.

Filastrocca dell’anno nuovo

Signora padrona

faccia come la tacchina**

lo faccia ben ben

perché il prossimo anno torneremo

torneremo con la carriola

per portare via vostra figlia

torneremo con il carriolone

per portare via il vostro nonno.

Buon anno!

Guardi nella credenza

che troverà i lupini*

me ne dia cinquanta

che mi riempio la pancia

me ne dia duecento

perché me ne vado via contento.

Buon anno!

  • lupini sono dolci tipici delle feste natalizie o di carnevale da non confondere col legume che si mangia salato. Sono piccoli dolcetti che assomigliano nella forma al legume ovvero tondeggianti e leggermente in rilievo.

** la pitona è la femmina del tacchino che è sinonimo di lentezza per come si muove. Qui sta a indicare che si muove con lentezza. La traduzione avrebbe richiesto un giro di parole abbastanza ampio senza rendere il senso dei due versi.

credits by Creativno dreamstime.com

 

Buon anno a tutti voi

Un felice 2020

 

0

0 thoughts on “Buon anno, amici!

  1. Ma che meraviglia. Caro detective oggi non esco, ieri ero alla guida sulla strada principale e dovendo svoltare a sinistra ho fatto manovra corretta e pulita, una signora che veniva dalla stradina in cui svoltavo io mi ha bussato con il clacson e con ambo le mani dunque lasciando il volante mi ha fatto gesto di Cosa tu fai ? Ho sorriso con non challance E avevo ragione lei veniva da una stradina di minore rilievo e doveva dare precedenza a destra, io provenivo dalla sua destra. Ma perché non studiano ? È vero alcune donne sono amare e portano iella, spero di non incontrarla più.
    Buon anno orsetto mio

    0
      1. Era arrabbiatissima ignorantissima così si può far male spero fosse di giovane età per recuperare altrimenti gli avvocatucci della polizza le daranno zicchete zacchete con ricchi premi per tutti.
        Faccio ancora molta fatica a mettere mio figlio alla guida, perché buttarlo in una Arena senza regole ?
        Buon anno orsetto ti auguro tanti nuovi racconti

        0
          1. Crea uno spostamento d’aria considerevole, ma è la strada dove vivo per cui queste nuove leve destabilizzano. Se avessi avuto più tempo le avrei fatto una lezione sulla destra, tipo alza la mano con cui scrivi, mi sa che era mancina. Mio figlio se la gode di fianco ma in autostrada un’auto aveva scelto di uscire e poi ci aveva ripensando rimettendosi di notte quando la velocità era almeno 70 h non fu facile frenare, se fosse uscito all’uscita sbagliata poteva sempre uscire alla successiva e tornare indietro, di sicuro avere una macchina che frena bene è fondamentale, come mi sono incamminata in questa arringa dell’automobilista?

            0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

Pare che oggi compia gli anni

Felice anniversario con WordPress.com! Ti sei registrato su WordPress.com 11 anni fa. Grazie per averci scelto. Continua così. Wordpress si…

2021- un nuovo anno

Foto di Polina Tankilevitch da Pexels Branko scriveva così nel 2019 nel segno del cancro Esaminiamo la macchina. Il paraurti…

Raspberry

Questo minuscolo scatolino mi ha salvato consentendomi di collegarmi al web e interagire con voi. Poco spazio ma tantissima potenza.…

Natale

E così è arrivato anche questo Natale atipico con finto lockdown. E va bene prendiamolo come viene e cerchiamo di…