Aspettando il 2020

Vi ripropongo un post di due anni fa da leggere in attesa del botto di mezzanotte che segna l’arrivo dell’anno nuovo.

Con questo pezzo di Giacomo Leopardi tratto dalle Operette morali voglio auguravi un sereno 2020, sperando che sia migliore del 2019 che ci sta per lasciare.

https://img2.libreriauniversitaria.it/BIT/300/819/9788877418197.jpg

Da libreriauniversitaria.it

La lettura è sempre amena e non manco di leggerlo ogni anno. Come il venditore di almanacchi vendiamo la speranza che l’anno nuovo sia un pelo migliore dell’anno precedente.

BUONA LETTURA

Venditore. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?

Passegere. Almanacchi per l’anno nuovo?

Venditore. Sì signore.

Passegere. Credete che sarà felice quest’anno nuovo?

Venditore. Oh illustrissimo sì, certo.

Passegere. Come quest’anno passato?

Venditore. Più più assai.

Passegere. Come quello di là?

Venditore. Più più, illustrissimo.

Passegere. Ma come qual altro? Non vi piacerebb’egli che l’anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?

Venditore. Signor no, non mi piacerebbe.

Passegere. Quanti anni nuovi sono passati da che voi vendete almanacchi?

Venditore. Saranno vent’anni, illustrissimo.

Passegere. A quale di cotesti vent’anni vorreste che somigliasse l’anno venturo?

Venditore. Io? non saprei.

Passegere. Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?

Venditore. No in verità, illustrissimo.

Passegere. E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?

Venditore. Cotesto si sa.

Passegere. Non tornereste voi a vivere cotesti vent’anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?

Venditore. Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.

Passegere. Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?

Venditore. Cotesto non vorrei.

Passegere. Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch’ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l’appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?

Venditore. Lo credo cotesto.

Passegere. Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?

Venditore. Signor no davvero, non tornerei.

Passegere. Oh che vita vorreste voi dunque?

Venditore. Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz’altri patti.

Passegere. Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell’anno nuovo?

Venditore. Appunto.

Passegere. Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest’anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d’opinione che sia stato più o di più peso il male che gli è toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?

Venditore. Speriamo.

Passegere. Dunque mostratemi l’almanacco più bello che avete.

Venditore. Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.

Passegere. Ecco trenta soldi.

Venditore. Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.

0

0 thoughts on “Aspettando il 2020

  1. vera, dolce,triste. non sarà un anno migliore il 2020 con tutti i presupposti con i quali il mondo parte. Forse sprazzi di serenità qua e là ma il lunario bissato peraltro sarà uguale a tanti altri. proviamoci noi a renderlo migliore.

    0
                    1. forse avete il cielo di Fantozzi. In effetti lui aveva una nuvoletta dispettosa che scaricava acqua. voi avete il cielo sereno che non scarica niente.

                      0
                    2. Quindi… lutto 3 giorni, i presentatori TV in lacrime, come in NK, anche di più, un grande dolore…. ma, a Teheran alcune persone e possibile che versino champagne. Perché? Questo generale è stato molto intelligente per decenni… era così grande che poteva facilmente attraversare l’Iraq, amdare dove si trovava l’esercito americano è bombardare gli americani. Era il capo delle operazioni estere delle forze di sicurezza iraniane, il più forte nel “parcheggio del Medio Oriente”, dice la stampa, ed era più forte del presidente iraniano stesso. Lo stato parallelo, se mi capisci… È possibile che qualcuno, una persona importante, raccolga il bicchiere e dica: “Volevo liberarmene e non sapevo come, grazie, zio Sam!”
                      Quindi… non credo che una guerra stia arrivando, anche Trump ha detto il 1 gennaio, “Che guerra? Non voglio una guerra, l’Iran non pensa una guerra, quindi non ci sarà guerra.”

                      0
                    3. Sarà ma non ci credo. Gil iraniani colpiranno proprietà USA e Trump risponderà. Però è tutto il medio oriente che va in fibrillazione. Iraq per prima e poi a cascata il resto.

                      0
                    4. Le notizie che arrivano……
                      #Deirezzour #Syria
                      Killed and injured in the ranks of the #Iranian #Quds_Brigade as a result of #American aircraft targeting a camp in #Suwayya village east of #Deir_Ezzor.

                      0
                    1. Il feretro di Soleimani a Teheran. Domani sarà nella sua città natale e verrà sepolto. Da quel momento la rappresaglia iraniana (se Khamenei deciderà) potrà avere luogo…

                      0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

Nuovo post su Caffè Letterario

Un nuovo post è stato pubblicato su Caffè Letterario. Buona lettura

La Piazzetta – nuovo post su Caffè Letterario

È stato appena pubblicato su Caffè Letterario un nuovo post. Una nuova cronaca da Venusia tratta da una bellissima immagine…

Back to school

© Fred Goldstein | Dreamstime.com Gelsomina si vergognava del suo nome e si faceva chiamare Jasmine con un pizzico di…

Nuovo post

Un giallo Puzzone Su Caffè Letterario c'è un nuovo post. Buona lettura