6 thoughts on “Il Poeta al passato remoto

  1. Chissà perché, nei ricordi, tutto appare soffuso e ovattato e anche i dispiaceri si attenuano…
    Doveva essere molto emozionato il Poeta mentre scriveva…! PVT
    Un caro saluto,
    Rosalba

    0
  2. Mi piace molto l’apertura alla prosa mediante la poesia. L’emozione che ci danno i ricordi, anche quelli forse mai archiaviati del tutto, sono di per sé poesia allo stato puro. Tu sai farne scrittura e sai comunicare le sensazioni che ti passano nell’anima. Buona domenica*

    0
  3. Rosalba, i ricordi sono di due tipi: quelli nitidi e quelli sfocati.
    Quelli nitidi si vogliono ricordare (spesso danno sensazioni piacevoli), quelli sfocati sono riposti in un angolino, perché rammentano qualcosa che si vuole dimenticare.
    Si, il Poeta era emozionato, ma poi ha corretto.

    Jul,
    in questo contesto la poesia ha un preciso senso che ricordano quando pensavo di emulare ed offuscare Leopardi. Però erano solo sogni e tali sono rimasti.
    Grazie per il bel commento

    0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RELATED POST

11 agosto 2010 – passata la mezzanotte

“Ciao!”. Una voce femminile calda arriva alle orecchie di Laura. “Ciao! Sono Laura e tu chi sei?”. “Sara. Abbiamo trovato…

Collina vicino alla città, 10 agosto 2010, mezzanotte

Laura e Luca sdraiati sul prato osservano il cielo nero come la pece perché la luna c’è ma non si…

Spiaggia, 10 agosto 2010, pomeriggio inoltrato – Terza conversazione

Sara legge un nuovo gruppo di sms e ha un groppo alla gola, perché avverte l’immensa tristezza e solitudine di…

Città, 10 agosto 2010, sera

Laura riflette su se stessa e sulla solitudine che prova da quando quel fatidico 2 maggio ha litigato con Alex,…