Con la pancia piene scriviamo un tautogramma con la N

Intorpiditi da panettone e cappelletti mi accingo a scrivere il tautogramma in N come Natale che ha proposto Eletta Senso.

È stata una bella fatica visto le non numerose parole inizianti per N.

Il Natale con la neve nasce nella natura.

Neppure il nonno naviga per niente. Nemmeno il nababbo nega il nadir. La nequizia naufraga con la nozione della normalità.

Il naif nasconde la nappa nera e la notte a naso.

Il nano narcotizza la novella ninfetta alle nozze.

Il nanerottolo nuota con naturalezza nella nebbia tra ninfee nerastre.

Il napoletano narra il narciso di Novara con note noncuranti.

Nel negozio il negoziante nota la napoletana e nicchia.

Il natante naviga con il nautico nauseato dalle nasse.

Nella necropoli di Nefertiti il neerlandese neanche nasconde la necessità nefasta della negromanzia.

Nessuno nomina la nemesi tra nembi e nuvole nerastre.

Il nemico neppure negozia con la negletta nazione.

 

2

6 thoughts on “Con la pancia piene scriviamo un tautogramma con la N

Rispondi a Luisa Zambrotta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RELATED POST

Irresistibile

Eletta Senso ha avuto nostalgia del gioco linguistico e ha scritto un acrostico con tema Estate. Prima rosa sbocciata Io…

Il gioco del lunedì va in vacanza.

Con l'acrostico in omaggio a giugno Elettasenso pone in vacanza fino alla riapertura delle scuole a settembre il gioco del…

Amori, amanti e altre A

Per il consueto gioco del lunedì, ormai un punto fermo della settimana Elettasenso propone un tautogramma in A. L'ultima avventura…

Trasparenze tribolate

Oggi è lunedì per chi non lo sapesse ed Elettasenso propone il consueto gioco tra tuono e ampi trasperenza in…